Nico D'ascola | IL MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO A REGGIO CALABRIA CON IL PRESIDENTE NICO D’ASCOLA E L’ON. ROSANNA SCOPELLITI
1438
single,single-post,postid-1438,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

IL MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO A REGGIO CALABRIA CON IL PRESIDENTE NICO D’ASCOLA E L’ON. ROSANNA SCOPELLITI

26 nov IL MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO A REGGIO CALABRIA CON IL PRESIDENTE NICO D’ASCOLA E L’ON. ROSANNA SCOPELLITI

img-20161125-wa0071-200x200

ALFANO A REGGIO CALABRIA CON D’ASCOLA: RIFORMA FARÀ BENE ALL’ITALIA

 

25 nov. 2016 – Angelino Alfano a Reggio Calabria, oggi, con Nico D’Ascola e Rosanna Scopelliti alla conferenza stampa su referendum e costituzione nuovo partito dei moderati: “Sono qui per dire “si’” e non abbiamo dubbi sul fatto che questa riforma farà bene all’Italia. Per il Sud ci sarà senz’altro la possibilità di avere più autonomia, con le Regioni che avranno meno conflitti con lo Stato
Non condividiamo l’approccio del fronte del No quando gli stessi soggetti che in passato ci hanno provato e non ce l’hanno fatta vogliono impedire a noi, che siamo a un metro dal traguardo, di farcela.
Vediamo persone  che hanno avuto ruoli importanti in passato, come presidenti del Consiglio e di bicamerale, dire di no a cose cui prima dicevano di si’ sol perché le stiamo facendo noi.

Il primo giorno di campagna forse ha personalizzato Renzi, nei successivi 150, però, lo hanno fatto gli altri contro di lui.
Questo Governo ha fatto tante e troppe altre cose per potere riassumere tutto nel giudizio su questo Referendum.

Siamo un Governo che ha riformato il mercato del lavoro, introdotto la responsabilità civile dei magistrati, abbassato le tasse, messo gli ottanta euro nelle tasche di oltre dieci milioni di italiani, sostenuto gli investimenti in sicurezza e difesa e garantito che l’Italia fosse un Paese sicuro, in un periodo della Storia in cui nessun Paese può dirsi a rischio zero. Tutto questo dovrà essere giudicato alle elezioni politiche.
Per questo, secondo me, il referendum non deve incidere sulla tenuta del Governo.