Nico D'ascola | IL SENATORE NICO D’ASCOLA SULLA SCUOLA DI CULTURA POLITICA
895
single,single-post,postid-895,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

IL SENATORE NICO D’ASCOLA SULLA SCUOLA DI CULTURA POLITICA

20 ott IL SENATORE NICO D’ASCOLA SULLA SCUOLA DI CULTURA POLITICA

La gravi crisi economica e sociale che l’Italia attraversa, la caduta dei valori, come anche di adeguati livelli di cultura, un tempo invece molto elevati, ma anche la necessità di competere davvero a livello internazionale, impongono la formazione di una classe politica del futuro, come tale in grado di affrontare la complessità e le esigenze di una società in rapida trasformazione. Come sempre avviene nei momenti difficili è dalla cultura che occorre ripartire per preparare il futuro, evitando così che ci sfugga di mano. E’ per queste ragioni che ho pensato ad una scuola, non a caso denominata “di cultura politica”. Scuola che ho voluto insediare nella mia città e nella sua università “Mediterranea”. E’ un sasso gettato nella palude dell’apatia e dell’isolamento. Serve per indicare ai cittadini quale via imboccare, dato che della politica – ovviamente di quella di buon livello – non si può fare a meno. Ma anche per contribuire a selezionare – assecondando le perentorie richieste di una società civile che però non può più limitarsi a stare alla finestra lamentandosi – un gruppo di giovani che non saranno formati in stanze occulte. Giovani che, al contrario, avranno scelto lo studio, il confronto democratico delle idee, la trasparenza e la pubblicità di una scuola pluralista, quindi di tutta la politica, senza interessi di parte.

Senatore Nico D’Ascola