Nico D'ascola | Nico D’Ascola (Ap):” Il reparto di Terapia Intensiva ad Alta Specialità Pediatrica è realtà”
1926
single,single-post,postid-1926,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

Nico D’Ascola (Ap):” Il reparto di Terapia Intensiva ad Alta Specialità Pediatrica è realtà”

23 ott Nico D’Ascola (Ap):” Il reparto di Terapia Intensiva ad Alta Specialità Pediatrica è realtà”

“Oggi è stata attivata, presso l’ospedale  civile di Cosenza, il reparto di Terapia Intensiva ad Alta Specialità Pediatrica”. Lo dichiara il presidente della Commissione Giustizia del Senato Nico D’Ascola. “Si tratta  di un presidio  sino ad ora del tutto assente all’interno dell’offerta sanitaria della Regione Calabria. Assente, ma indispensabile per la sua evidente finalizzazione a casi di urgenza/ emergenza di piccoli pazienti le condizioni di salute dei quali non possono certamente attendere il trasferimento presso ospedali più attrezzati di altre regioni.  E’ per questa ragione che esprimo apprezzamento, gratitudine, amicizia ed affetto al Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria  Antonio Marziale. All’ intelligenza e alla risolutezza  del quale si deve la realizzazione di un presidio sanitario che – in  questa occasione  alle parole corrisponde la realtà – salverà molte vite innocenti di piccoli pazienti.  Fare del bene – prosegue il presidente – a soggetti indeterminati, che quindi nemmeno si conoscono, costituisce una delle più grandi felicità del far politica. Quando poi i beneficiari sono creature indifese come i bambini, si può essere davvero felici per avere concretizzato un risultato che rende nobile l’iniziativa di chi lo ha propiziato e di tutti coloro i quali vi sono concorsi. Anche io, devo confessarlo, nutro il sogno di contribuire alla realizzazione d un ospedale pediatrico che annoveri al suo interno anche una divisione di psichiatria pediatrica. Mi auguro – conclude D’Ascola – di poterlo realizzare  magari anche grazie al contributo di Antonio Marziale”.