Nico D'ascola | Scuola di cultura Politica – Programma e modulo di adesione
874
single,single-post,postid-874,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

Scuola di cultura Politica – Programma e modulo di adesione

24 ago Scuola di cultura Politica – Programma e modulo di adesione

L’attuale congiuntura storica e le istanze sociali che la caratterizzano, rendono necessario e persino urgente una formazione nel senso della cultura della politica, non fine a se stessa ma come strumento di maturazione di una coscienza socio-politica determinata dalla volontà di partecipare attivamente al bene comune.
Tornare a parlare di cultura politica significa rivolgere l’attenzione verso il passato e contemporaneamente articolare nel presente e nel futuro gli esiti di una indagine multidisciplinare e compiuta. Ordine o disordine sociale vanno compresi e illuminati da un punto di vista che privilegia proprio la cultura, dunque la conoscenza ed il sapere, al fine di orientare le scelte e le azioni conseguentemente successive.
Quanti intendono impegnasi attivamente oggi, in ogni ambito ed a qualsiasi livello, non possono non avere una formazione e dei punti di riferimento che consentono un’azione più consapevole e utile al comune e diffuso interesse.
A tal fine, la Scuola di Cultura Politica intende fornire una competenza specifica su profili che vanno dalla storia del paese e delle istituzioni al diritto, dall’economia alla filosofia politica e sociale.
In un momento nel quale l’attività politica è diffusamente guardata con diffidenza e avvertita con sfiducia quanto alla capacità di risolvere realmente i problemi, con un conseguente allontanamento dalla partecipazione alla vita politica, appare importante avviare una riflessione sul nesso tra valori e sviluppo della società, tra politica ed azioni capaci di incidere positivamente sul territorio in modo adeguato ed efficiente.
Obiettivo della Scuola è allora non solo riscoprire l’antico senso dell’agere politico e la sua più alta dimensione, ma informare a questi i nuovi protagonisti della realtà di oggi e di domani, nella consapevolezza che non si può prescindere dal considerare la politica come cultura, legando così questa all’idea di progresso, sviluppo, migliore sostenibilità.
La Scuola di cultura Politica è organizzata dall’ISESP, istituto da anni impegnato sul fronte della formazione postuniversitaria dei funzionari pubblici e privati sullo snodo Europa-territori locali, e dall’Università Mediterranea nell’ambito della sua funzione di ricerca e di servizio verso la società civile.
L’edizione 2015-2016 si orienta, in particolare, ad una formazione di base ad ampio spettro che prevede approfondimenti sui temi che in questo momento meritano una maggiore attenzione come l’anticorruzione, le scelte economiche europee, la tutela dei diritti con riferimento ai diritti umani ed alle istanze dei migranti, la finanza degli enti locali e i rapporti tra istituzioni centrali e locali.

Iscrizioni e corsi

Per l’ammissione è necessario iscriversi mediante il relativo modulo da far pervenire alla segreteria della scuola entro il 15 settembre 2015. Il direttore e il coordinatore scientifico potranno ammettere come uditori candidati che non superino un quinto dei partecipanti.
Al modulo di iscrizione completato in ogni sua parte dovranno essere allegati: 1) autocertificazione dei titoli dichiarati; 2) copia di documento di identità; 3) curriculum vitae; 4) copia pagamento della iscrizione.
Alla fine del corso, ai corsisti ordinari, con esclusione degli eventuali uditori, sarà rilasciato un attestato accreditato dall’Università Mediterranea a quanti abbiano seguito almeno l’80 per cento delle lezioni ed abbiano superato una prova finale consistente nella discussione di un elaborato scritto su tema concordato col coordinatore scientifico.
La frequenza della Scuola è compatibile con la partecipazione ad altri corsi di studio universitari e post-universitari.
Le lezioni si svolgeranno presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria.
Il costo della iscrizione per l’anno 2015-2016 è pari a 300,00 euro per i corsisti ordinari e ad euro 150,00 per gli uditori e comprende l’intero corso e i materiali didattici che saranno distribuiti.
Per informazioni e iscrizioni rivolgersi alla segreteria della Scuola.

Programma e aree tematiche

Il corso è suddiviso in tre moduli che consentono di discutere ed approfondire i principali temi dell’attuale momento storico attraverso aree tematiche che vanno a coprire una formazione completa per chi si voglia criticamente interrogare sull’oggi.
Nel primo modulo, di carattere generale, si presenta la realtà attuale delineandone i motivi essenziali anche attraverso un approfondimento storico-filosofico. Nel secondo modulo, di carattere istituzionale, si approfondiscono le conoscenze giuridico-economiche con specifico riferimento al panorama europeo. Nel terzo modulo, di approfondimento territoriale, si forniscono gli strumenti per una compiuta conoscenza delle istituzioni locali e del modo di interagire con la società.
Introduzione

Prolusione inaugurale
Lezione introduttiva

Primo modulo
Politica Globale tra storia e pensiero

1. Geopolitica
2. Filosofia della politica
3. Etica e politica
4. Economia, politica e diritto
5. Storia dei partiti politici
6. Dalla seconda guerra mondiale a oggi

Secondo modulo
Europa e diritti

1. I valori dell’Europa
2. Le scelte economiche del sistema europeo
3. Diritto costituzionale*
4. Diritti umani e nuove tutele dei diritti
5. Diritto del lavoro*
6. Diritto penale*
7. Anticorruzione e reati contro la PA

8. Diritto civile*
9. Diritto parlamentare
10. Diritto amministrativo*
11. Diritto tributario*
12. Economia politica e scienza delle finanze
13. Contabilità pubblica*
14. Finanza comunitaria

Terzo modulo
Glocale e politiche del territorio

1. Europa e territori: rapporto centro-periferia
2. Psicologia delle masse
3. Diritto regionale*
4. Storia calabrese
5. Finanza degli enti locali*
6. Istituzioni ed enti sul territorio

Conclusione del corso

Lezione conclusiva