Nico D'ascola | Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, diritti minori prevalgono
1041
single,single-post,postid-1041,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, diritti minori prevalgono

25 gen Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, diritti minori prevalgono

“Il cuore del family day sarà il diritto dei minori a nascere e crescere nel contesto della affettività tra un uomo e una donna. E il diritto dei bambini precede logicamente ed emotivamente qualunque desiderio degli adulti per tutti coloro che hanno il senso delle nostre radici e del nostro futuro. Non per quelli (e quelle) che hanno solo il senso del presente. Che induce egoismo”. Lo affermano in una nota i senatori di Area popolare, Maurizio Sacconi e Nico D’Ascola. “Ora la legge va definita in modo da non incentivare la “produzione” di figli separata dalla affettività naturale attraverso la stepchild adoption. E se il minore resta orfano di entrambi (uno magari assente ab origine) i genitori? Già oggi il giudice lo affiderà in adozione innanzitutto a chi può garantire continuità affettiva. Ma il caso speciale di tutela del minore non può e non deve diventare la ragione per far prevalere il desiderio degli adulti come regola generale. Quanto all’affido “rafforzato”, la soluzione ipotizzata peggiora solo il problema perché vi aggiunge il rovesciamento della pratica più filantropica in una forma di usucapione del minore”.