Nico D'ascola | Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, tre i nodi da sciogliere
1019
single,single-post,postid-1019,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.2,vc_responsive

Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, tre i nodi da sciogliere

19 gen Unioni civili: Sacconi-D’Ascola, tre i nodi da sciogliere

“Il tempo sembra essere galantuomo e disvelare le molte ambiguità politiche a proposito di unioni civili. A questo punto i tre nodi sono chiari. Primo: le convivenze omosessuali non possono regolarsi con riferimento agli articoli del Codice civile sul matrimonio, ma devono avere una disciplina originale di diritti e di doveri fondati sulla constatazione di una stabile relazione di fatto. Secondo: via le adozioni senza subordinate, che sarebbero solo peggiorative, come l’affido rafforzato, le pre-adozione, o altre alchimie da azzeccagarbugli. Terzo: l’utero in affitto diventi reato universale”. Lo dichiarano in una nota i senatori di Area popolare Maurizio Sacconi e Nico D’Ascola